Milano, In manette due persone: cocaina e ketamina nel power bank e nell’accappatoio

La Polizia di Stato ha arrestato a Milano, in due distinti interventi, due uomini per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Ieri alle ore 18.30 in via Angelo della Pergola, durante il servizio di contrasto allo spaccio di droga, gli agenti della Squadra Mobile di Milano hanno controllato un ragazzo argentino di 34 anni, disoccupato, che si trovava nei pressi di un bar.

Da un primo controllo il ragazzo è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di ketamina nascosti in un involucro di carta, 240 euro in contanti e un mazzo di chiavi di un appartamento che lo stesso condivide con la ragazza estranea ai fatti. Nel corso della perquisizione effettuata presso l’abitazione, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato 2400 euro in contanti, 363 grammi di ketamina nascosta su una mensola, nel sottoscala e in una tasca dell’accappatoio.

Martedì sera, intorno alle 23.40, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un cittadino gambiano in via Melchiorre Gioia. Il 39enne era a bordo della propria auto su cui, per pochi minuti, ha fatto salire un cittadino italiano che, sceso, ha ripreso la guida della sua autovettura. I poliziotti li hanno fermati entrambi: il cittadino italiano aveva appena acquistato una dose di cocaina ed è stato segnalato alla Prefettura, mentre il cittadino gambiano è stato trovato in possesso di 220 euro in contanti, due involucri di cocaina nascosti sotto il posacenere dell’auto.

Inoltre, durante il controllo gli agenti della Squadra Mobile hanno trovato che all’interno del power bank che aveva con se, lo straniero aveva nascosto 14 involucri di cocaina per un peso totale di 7 grammi. Nella successiva perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno sequestrato 1700 euro nascosti in un libro sotto il materasso, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Già destinatario di precedenti penali e di polizia, è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti.

Fonte: Questura di Milano

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *