LOMBARDIA: RIFORMA ALER, OK COMMISSIONE, AZZERATI I CDA, 5 LE MACRO AREE

(AGENORD) – Milano, 14 nov. – L’azzeramento di tutti i consigli di amministrazione e la costituzione di cinque macro aree, rette da un presidente e da un direttore generale, all’interno delle quali far confluire tutto il patrimonio residenziale di edilizia pubblica. Questi i cardini della Legge di riforma delle Aler votata nel pomeriggio dalla V Commissione consigliare alla presenza dell’assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari Opportunità Paola Bulbarelli e che sarà sottoposta all’approvazione dell’Aula il prossimo 26 novembre. “Oggi è stato un lungo pomeriggio di lavoro – ha spiegato Bulbarelli-, l’ultimo di una serie di confronti che ci hanno permesso di arrivare ad una proposta che il Consiglio ora dovrà votare. Desidero ringraziare tutti per la serietà con cui è stato affrontato il tema, perché il confronto è fondamentale quando si parla della casa, che è trasversale e non deve avere colore politico”. “C’è stata grande condivisione – ha aggiunto l’assessore – per quanto riguarda questo modello nuovissimo che abbiamo proposto a cominciare dalla figura del presidente che nominerà il direttore generale. Sono state poi votate le 5 macro aree che saranno realizzate tenuto conto del patrimonio delle attuali aziende”.  L’assessore Bulbarelli ha anche sottolineato che i sindaci saranno direttamente coinvolti “per dare forza e voce ai territori” tramite i ‘consigli territoriali’ che saranno definiti con l’approvazione della legge.